San Giovanni Rotondo

San Giovanni Rotondo

Antico casale medievale, San Giovanni Rotondo è oggi uno dei principali poli del turismo religioso internazionale grazie alla devozione per San Pio da Pietrelcina. San Giovanni Rotondo giace alle pendici del Monte Calvo, la vetta più alta del promontorio, in una valle al centro del Gargano a 600 metri di altitudine, a 20 km da Monte Sant’Angelo e a 30 da Foggia. Famosa nel mondo perché luogo in cui si conservano le spoglie di Padre Pio, frate cappuccino che visse per circa 50 anni nella cittadina garganica. Il suo arrivo a San Giovanni Rotondo è stato il vero miracolo per questo piccolo casale medievale, oggi capitale del turismo religioso internazionale, grazie al costante flusso di devoti.

Il religioso, canonizzato nel 2002, richiama 8 milioni di pellegrini all’anno che giungono da ogni parte del mondo per rendere omaggio alle sue spoglie, conservate nella cripta del Convento di Santa Maria delle Grazie (oggi inglobata nella chiesa progettata da Renzo Piano, dalla forma a conchiglia e gli archi in pietra, con altare e croce firmati da Arnaldo Pomodoro). A est della chiesa, sorge la Casa Sollievo della Sofferenza, l’ospedale fondato da Padre Pio. Il piccolo borgo immerso nel cuore del Parco Nazionale del Gargano ed poggiato sulle alture delle colline a ridosso del Monte Calvo, incastonato al centro di un bellissimo scenario naturale. è un importante polo del turismo religioso internazionale, grazie alla figura di Padre Pio da Pietrelcina, che qui visse e operò. È la cripta del Convento di Santa Maria delle Grazie, dove sono conservate le sue spoglie, il fulcro della devozione, meta di costanti pellegrinaggi, oggi racchiusa nel nuovo complesso progettato da Renzo Piano. Le mura di cinta, fatte costruire da Federico II, impreziosite dalla torre cilindrica, oggi sede del Museo delle Arti Popolari, abbracciano il centro antico, costellato da luoghi di devozione come la Chiesa di Sant’Orsola e quella di Sant’Onofrio e la Cappella della Madonna di Loreto. 

Tra le vie del centro, s’incontrano anche le chiese di San Giuseppe artigiano, di San Nicola e di Santa Caterina. Andando a ritroso nel tempo, per scoprire le origini di questo comune si risale fino all’anno Mille. Fu fondata sulle rovine di un preesistente villaggio del IV secolo a.C.; di questo borgo restano ancora segni visibili, come alcune tombe e un battistero circolare che anticamente era destinato al culto di Giano, in seguito consacrato a San Giovanni. La parte antica della città si sviluppa in una rete di stretti vincoli e angoli suggestivi che ripropongono immagini di un passato antico. Importante risulta il suo patrimonio di chiese, tra cui è da ricordare quella che in origine era il tempio pagano dedicato al Dio Giano, successivamente consacrato, dai pellegrini che transitavano lungo la Via Sacra Longobardorum, a San Giovanni Battista. Dalla forma retrostante di questa chiesa, costituita da un battistero rotondo, derivò l’attuale nome del paese. La cornice ambientale in cui è incastonata San Giovanni Rotondo offre al visitatore amante della natura scenari suggestivi, unici nel promontorio. A poca distanza dal centro abitato, si assiste a un fenomeno naturalistico di grande fascino: la Grava di Campolato, una delle numerose cavità carsiche presenti sul Gargano, la più profonda di quelle della Puglia. 

A ridosso del paese svetta invece Monte Calvo (1065 m), la vetta più alta del promontorio garganico; dalla sua sommità, nei giorni più limpidi, è possibile assistere ad un panorama unico: la vista abbraccia contemporaneamente le Isole Tremiti a nord e il Golfo di Manfredonia a sud. La città vive alterne vicende, fino a quando nel 1916 vi giunge l’allora giovanissimo Padre Pio. Egli dedicò la sua vita al servizio della Chiesa, promuovendo la nascita dei Gruppi di Preghiera e la realizzazione di opere caritative, primo fra tutti l’Ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza”, definito “tempio di preghiera e di scienza” dallo stesso Padre Pio. Inaugurato il 5 Maggio 1956, l’Ospedale è da un decennio riconosciuto come “Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico” e dispone di oltre mille posti-letto. L’ospedale sorge vicino alle due chiese dedicate a Santa Maria delle Grazie, dove visse e operò Padre Pio, e alla nuova chiesa progettata da Renzo Piano e completata nel 2004. Il centro storico di San Giovanni, è una parte a sé stante della città, per chi è abituato a frequentarla per i luoghi sacri legati al culto di Padre Pio.

  • 63
  • Commenti disabilitati su San Giovanni Rotondo

Registrati Pugliadvisor – La prima guida enogastro-comica pugliese

I dettagli dell'account verranno confermati via e-mail.

Reset Your Password