Vico del Gargano

Vico del Gargano

Vico del Gargano, Il paese di San Valentino, sorge all’interno del Parco Nazionale del Gargano e affascina con l’originalità delle sue tradizioni e il magnifico litorale. A circa 6 chilometri dal mare e a poco più di 10 dalla Foresta Umbra, costituisce il cuore del Parco Nazionale del Gargano ed è uno dei Borghi più Belli d’Italia. 

Il centro del paese, dominato dal castello e dalla grande cupola della Collegiata dell’Assunta, è il Rione Civita, un trionfo di pietra, tra comignoli, portali intagliati, scalinate scavate nella roccia, trappeti ipogei, archetti e capitelli. Vale la pena perdere l’orientamento nelle stradine tortuose, esplorare i quartieri medievali Terra e Casale, per lasciarsi incantare dal profilo raffinato di Palazzo della Bella o ritrovarsi in Vicolo del Bacio, tappa imperdibile per gli innamorati. Fuori dall’abitato, non finisce la meraviglia con l’importante sito archeologico della necropoli, sull’altura del Monte Tabor, l’incantevole scenario naturale della Foresta Umbra, un’immensa distesa di abeti, querce, faggi, tassi e corbezzoli, i percorsi attrezzati del trekking, i maneggi e la fitta pineta che conduce al suo splendido litorale. Da non perdere, la suggestiva Festa di San Valentino, santo patrono del paese e protettore di agrumeti e innamorati, con la caratteristica processione che porta lungo le vie di Vico il simulacro inghirlandato da arance e fiori d’arancio.

Basta seguire il profumo degli agrumeti e i lunghi filari di carrubi, fichi e ulivi secolari per imbattersi nello splendido litorale sabbioso di Vico del Gargano, una costa ricca di acque sorgive, che regala un panorama mozzafiato e offre tutti gli aromi della macchia mediterranea. Ottima per le famiglie è la Spiaggia di San Menaio, dove, secondo la sua autobiografia immaginaria, vide la luce Andrea Pazienza: a lui è intitolato, infatti, il suggestivo lungomare, che costeggia la spiaggia dotata di lidi attrezzati e strutture ricettive. Per gli amanti delle baie selvagge, invece, sono la dolce sorpresa dopo una distesa di pini d’Aleppo, le spiagge del Sospetto e di Calenelle. La religiosità popolare e le tradizioni hanno radici antichissime in questo piccolo borgo adagiato sul promontorio. A Vico del Gargano, paese dell’amore e delle arance, la festa patronale è unica al mondo e spicca per il carattere genuino. Qui sono i profumati agrumi a decorare la statua del patrono, San Valentino, protettore degli agrumeti e degli innamorati, con un’originale ghirlanda di arance e fiori d’arancio che incornicia il simulacro, portato in processione per le strade della città. Non poteva essere altrimenti nella patria degli agrumi, parte dell’oasi agrumaria insieme a Rodi Garganico e Ischitella.

  • 184
  • Commenti disabilitati su Vico del Gargano

Tags

Registrati Pugliadvisor – La prima guida enogastro-comica pugliese

I dettagli dell'account verranno confermati via e-mail.

Reset Your Password